Where to go next?

Da 10 giorni Elena e’ tornata a Mt Maunganui e tra poco tornera’ in Italia per adempire ai suoi compiti e realizzare i suoi progetti e sogni! 🙂
Invece io mi sono fermata sull’isola del sud, pensando alla prossima tappa e lavoricchiando per risparmiare due soldini.
Nello stesso momento sto conoscendo un sacco di gente in gamba, tanti giapponesi e sud americani.
I tedeschi si stanno imposessando dell’isola meridionale e ogni giorno di più mi chiedo se in Germania ci sia ancora qualcuno… ❓

Dove andare

Io ed Elena abbiamo trascorso un mese indimenticabile, in uno dei paesi piu’ belli del mondo.
Elly e’ stata la compagna di viaggio ideale, sempre pronta ai cambi di programma improvvisi, tipici del mio modo di viaggiare e nello stesso tempo molto responsabile e ordinata. Cosa alla quale io pecco un poco! Dai, ogni uno ha i suoi difetti, o no?

Io e Elena al Mt Cook

Ehehe, il difetto di Elena (se si vuole chiamare difetto) e’ nell’essere un pochino impaziente… come quella volta che in cima ad una montagna voleva vedere i promessi pinguini (a detta dalla Lonely Planet! )
Dove sono i pinguini???!!!???” 😮 ❗ ❗
Arrabbiata voleva mandare una mail di protesta alla Lonely Planet…
Ma voi, avete mai visto un pinguino su un albero? Io no! 🙄

Ho preparato una galleria di foto del road trip nell’isola del sud, ma sfortunatamente non riesco a fare l’ upload con la mia connessione attuale.
Appena possibile la pubblico!

Un salutone a tutti!

Beaches, glaciers and penguins!

Vi è mai capitato di arrivare ai piedi di un ghiacciaio a soli pochi chilometri da spiagge dorate e mare cristallino?
Oppure… Vi è mai capitato in un solo giorno di rischiare che una gomma vi scoppi, visitare la parte più bella del paese in cui state viaggiando sotto una pioggia incessante, avere un incontro ravvicinato con un pinguino che sta tornando a casa, rischiato di investire una foca che dorme sul ciglio della strada e restare bloccati in mezzo a un branco di pecore? 😯 Tutto ciò svegliandovi la mattina pensando che sarebbe stato un giorno tranquillo e noioso?

A noi si! Benvenuti in Nuova Zelanda!!!

————————

Has it ever happened to you to reach the feet of a glacier only few kilometers from golden beaches and crystalline sea?
Or… Has it ever happened to you, in a day, to risk only that a wheel bursts, to visit the most beautiful part of the country in which you’re traveling under an big rain, have a close meeting with a penguin that is returning home, risked to knock down a seal that sleeps on the edge of the road and get stucked in the middle of a flock of sheeps? All of this waking up in the morning thinking that it would have been one calm and boring day?
It happened to us… welcome in New Zealand!!!

Fox Glacier, Ghiacciaio in Nuova Zelanda

Fox Glacier

Franz Josef Glacier, Ghiacciaio in Nuova Zelanda

Lucia ed Elly al Franz Josef Glacier

Bloccate dalle pecore in Nuova Zelanda

Bloccate dalle pecore” />

Elly on the sheeps, Pecore in Nuova Zelanda

Elly on the sheeps…. sogno avverato!

Pinguino Yellow Eyed in Nuova Zelanda

Pinguino che abbiamo incontrato per puro caso e fortuna.
The Yellow Eyed Penguin è una specie rara.

Foca in Nuova Zelanda

Foca al bordo della strada

Abel Tasman National Park

English reader at the end of this post!

Ciao,
finalmente ho trovato una connessione Wireless dove connettermi con il mio Laptop!

Dunque, vi aggiorno sulla progressione del viaggio:
ho trovato una compagna di viaggio più attiva di me! Il che, per chi mi conosce, sa bene che non è facile impresa… quasi non le sto dietro… 🙄

Come sapete siamo nell’ isola del Sud e in questa settimana abbiamo camminato 4 giorni per l’Abel Tasman National park. Questo fantastico parco nazionale si trova a nord ovest dell’isola.
Un MUST per chi visita la Nuova Zelanda!
Il sentiero che percorre tutta la costa del parco si può completare dai 2 ai 5 giorni. Noi abbiamo impiegato 4 giorni e 3 notti, decise a goderci le spiagge, la natura e la tranquillità.
La scelta è stata azzeccata perchè, anche se il sentiero è poco impegnativo, il peso delo zaino lo ha reso piuttosto pesante: abbiamo dormito in campeggio, quindi trasportato la tenda, il sacco a pelo, oltre ai viveri per 4 giorni.
Lo sforzo è stato comunque ripagato:
Un sogno, un paradiso,… che a volte ci ha lasciato letteralmente senza fiato. 😯
Posso veramente pensare che sia il paradiso terrestre se non fosse per quei piccoli moscerini chiamati Sandflys, che all’apparenza sembrano innoqui ma che sono assetati di sangue come dei vampiri!
Non c’è repellente che tenga alla lotro ferocia! 😈

Le 2000 punture sparse per tutto il nostro corpo ci fanno solo ricordare con immenso piacere i paesaggi visti dai nostri occhi e spampate come cartoline nelle nostre menti, felicemente immortalate dalla mia macchina fotografica.
La mia povera Panasonic non ha però retto all’emozione e al duro lavoro di quei giorni… mi ha abbandonato alla fine del cammino… ;( e’ comunque morta felice consapevole di aver eseguito un ottimo lavoro… che riposi in pace ❗

Vi lascio alle immagini del cammino, le ultime parole della mia macchina fotografica… morta felice!!! 😮
Cliccate sulla foto di seguito per vederle tutte
!
Click on the pic to see it all!

Abel Tasman National Park, Nuova Zelanda

Ora siamo di nuovo in viaggio direzione sud!
Ogni giorno resto sempre più stupita di come questo paese sia inabitato. Percorriamo km e km senza vedere una casa o presenza umana. Solo qualche camper di viaggiatori…
Domani andremo a vedere i ghiacciai situati a pochi km dal mare!
In questo momento Elena sta dormendo già da 1 ora… stanca dal viaggio… perlomeno stanotte si dorme in un letto comodo!

Buona Notte! Anzi… Buon Appetito a voi! 😀
Lucia

———————————————–

A big fat Hello to my english speaking friends,
me and Elena are traveling trough the south island of New Zealand. Elena is a italian girl I met in Mt Maunganui. She is very active and we did a lot of things! In the last 2 weeks we have driven for the north island down to Wellington and taken the Ferry to the south island.
Last week we went to the Abel tasman National Park, in the north west of the south island.
We did the world famous tramping in 4 days and 51 km, that pass trough sandy golden beaches, azure water and native bush. :mrgreen:
Only the sandflys lreminded me that we were in the real world and not in paradise. It is possible to do this track in 2 days but we decided to enjoy this wonderfull place, walking, swimming, sleaping, eating, where normally the people only dream to be.
The track is very easy but the weight of our backpacks made the journey quite eavy: we had to carry the tend, the sleepinbag and all the food for 4 days.

All that is wort to see a place like that! Now, every time we scrape off our 2000 sandfly’s bites, we tink about the good time we spent in the paradise called the Abel Tasman national park!!!

My Camera didn’t survive to the big Job she did in this 4 days and she died ones back : maybe she too excited. Here you can see her last words: just cklick on the picture to see all the fotos of our trip! 😮

Now we are traveling the west coast down, keep going and visiting this incredible country!

Fill free to leave some comments in english on my post (better than in Facebook 😉 ) , that would make me happy and let me know that all my efford spent in writing in english are not bootless and would help me to go on whit this work! 💡

Lucia

On the road to the south Island!

Eccoci nell’isola del sud!!! La vera Nuova Zelanda ed il motivo del mio viaggio!
Da Mount Maunganui, io ed Elena, abbiamo disceso in macchina parte della costa est, attraversato le montagne e la costa ovest fino ad arrivare a Wellington. In questo tratto di strada non c’è molto da vedere a parte grandi prati e campi da golf.
Anche se le strade sono poche, siamo riuscite a perderci un paio di volte e rischiato di restare senza benzina… 😡

Il nostro traghetto per l’isola del sud era per mercoledì 28 ma abbiamo anticipato a domenica la traversata dello stretto di Cook .. Wellington ci sembrava troppo caotica dopo aver passato 3 giorni di pace assoluta. Anche se c’è qualcuno che la chiama paesotto…
Il traghetto che da Wellington porta a Picton si infila attraverso i Marlbourough Sounds, i fiordi a nord-est dell’isola del sud. Un paesaggio impressionante! Vedi foto!
Un benvenuto per quello che sarà una droga di natura!
Da qua inizia la nostra vera avventura!

Per ora godetevi le foto del viaggio! 😮 Spero di darvi presto news…anche se internet è un bene raro e di lusso da queste parti… 🙂 !
Ciao Lucia

———————————-
Ciao, sono Elena,
mi intrometto solamente per aggiungere particolari sciocchi e divertenti al racconto di Lucia..perchè il viaggio è fatto non solo di posti, ma anche di emozioni, contrattempi e cambiamanti: strada sbagliata, niente benzina, indicazioni errate (non c’è tanto da fidarsi dei locals) cartina risucchiata dal finestrino :mrgreen: , notte insonne a Wellington con sirene e incidenti ogni due secondi, arrivo nel camping più sperduto, che sembrava di stare all Yellowstone con Bubu e Yoghi e ancora la chiesa di Nelson con le sue cariche sacerdotali anomale:the reverend (il reverendo), the right reverend (il giusto reverendo), the very reverend (il vero reverendo)…a volte mi chiedo, ma in che paese siamo capitate??? ahah La voglia di vedere e la curiosità che stanno caratterizzando questo viaggio ci fanno apparire spesso come due bambine che non hanno mai visto una spiaggia, il mare, le montagne o semplicemente una pecora! E l’ isola del sud rappresentava un po’ la fine del tempo trascorso a nord e l’inizio di una grande avventura. I Marlborough Sounds con il sole, il verde delle montagne e l’azzurro del mare, ci sono comparsi davanti agli occhi come un paradiso incantato… 😯 davanti a uno spettacolo del genere i pensieri se ne vanno lontani e per l’ennesima volta ci siamo sentite minuscole ma anche estremamente fortunate a trovarci qui. ❗

Elly

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

On the road Nuova Zelanda

The trip goes on!

English reader at the end of this post!

Tra poche ore io ed Elena partiamo alla volta del Sud! Elena è una ragazza riminese simpaticissima che ho conosciuto qua a Mt Maunganui.

Abbiamo una settimana per visitare il resto dell’ Isola del Nord!
Da Tauranga percorreremo tutta la costa est fino a Napier e giù fino a Wellington. Se ci rimmarrà tempo faremo una scappata ad ovest per vedere l’Egmont National Park, ma credo sia difficile!
Vedi Cartina: Cartina Nuova Zelanda
A Wellington contiamo di fermarci 2-3 giorni per visitare la capitale e le zone circostanti!

Ma la cosa che più mi eccita, è il pensiero di andare all’isola del sud. Il 28 gennaio abbiamo il tragetto che ci porterà alla vera Nuova Zelanda: la ragione per la quale sono qua…. una terra quasi inabitata… una droga di natura!
5 giorni di trekking nel Abel Tasman National Park, snowbordare nelle dune di sabbia, visitare i Millford Sounds e nuotare con i delfini sono solo alcuni dei nostri progetti per il nord dell’isola del sud! Wow!

Tutto è pronto… siamo troppo responsabili! Papà, abbiamo anche stipulato un’assicurazione per la macchina! Ehehe, pensate che in NZ non è obbligatoria! Non costa molto e non si sa mai che una pecora ci attraversi la strada quando non deve! 😉

Vi aggionerò sull’evoluzione del viaggio… ora vado a disconnettermi dal mondo! 😎
A presto!

————————————

Hi there,
In the next few hours, Elena (a nice italian girl I knew here) and I, are traveling to the South! We have a week to visit the rest of the Northern Island of NZ!
From Tauranga we will driving the est coast up to Napier and down up to Wellington. If we will have time, we will do a short visit to the west coast to see the Egmont National Park, but I think it will be difficult!
See the Map: Map New Zealand
In Wellington we will stop 2-3 days to visit the capital and the surrounding coast!

But the thing that excites me more, is the thought to go to the south island. On January 28 we have the ferry that will bring us to the true New Zealand: that’s is the reason I am here…. The inhabited land… a overdose of nature!
5 days of trekking in the Abel Tasman National Park, snowbording in the sand’s dunes , to visit the Millfords Sounds and to swim with the dolphins … that are only some of our projects for the north of the south island !Wow!

Everything is ready… We are sooo responsible! Dad, We have stipulated also an insurance for the car! Ehehe, think about that in NZ is not obligatory! It doesn’t cost very much and we never know what occur if a sheep cross the road when she doesn’t ! 😉

I will tell you soon the evolution of the trip… I have now to disconnect me from the world! 😎