Nepal 2003 – 2. Arrivo a Katmandu

01. Novembre 2003 – Lucia
Ore 00:30 (06:30 ora locale) arriviamo a Bangkok. Nelle 4 ore di attesa per il volo a Katmandu, abbiamo già fatto i biglietti per volare sull’isola di Koh Samui alla fine della spedizione in Nepal.
Alle 13.30 locali atterriamo a Katmandu (KTM), il fuso orario si sposta a 4h45 in avanti rispetto all’Italia.

Dopo 1h30 per ottenere il visto (calma é la parola d’ordine in Nepal), un pulmino ci aspetta fuori dall’aeroporto.
Immediatamente veniamo assaliti dai ragazzini che si offrono di portarci i bagagli sperando di ricevere qualche Rupia (moneta nepalese) in cambio.
Visto le varie raccomandazioni di non dare nulla, giustamente Francesco dà 5 € ad un solo ragazzino, ovvero pari alla somma di un loro stipendio mensile!

L’impatto con la realtà del posto é molto forte: mentre ci rechiamo all’hotel, percepiamo molto chiaramente il degrado e lo stato di povertà della gente.
Il nostro lussuoso hotel (6€ per persona a notte) si trova nel quartiere di Thamel, il più turistico della città.
Mamme chiedendo elemosina sulle vie di Thamel

Portatore in Thamel, Katmandu

Uno sguardo rapido della zona e alle 18:00 Briefing con le guide e presentazione del gruppo.

Brutte notizie:
a causa di uno sciopero dei trasporti siamo costretti a rimandare di due giorni la data della partenza della spedizione, quindi al 05.11.

Articoli che potrebbero interessarti:

1 pensiero su “Nepal 2003 – 2. Arrivo a Katmandu

  1. Qua si nota l’inesperienza. Oggi, tra le mie regole principali di viaggio ci sono:
    – mai dare soldi
    – non fare foto a persone, senza il loro consenso.
    Non ricordo ma sicuramente queste ragazze, nel centro di Katmandu, hanno voluto soldi in cambio ed oggi non lo farei mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.